sabato 15 giugno 2013

laical - 15 giugno

15 giugno, nasce Hugo Pratt

è un fatto di basette
ormai è una questione di vita o di morte
leggo da qualche parte che Corto Maltese è alto un metro e ottantadue
come me
ci sono arrivato da poco
mi fermerò lì
sono già un po' lui
un giaccone da marinaio
a via Sannio dovrei trovarne uno
i soldi
i soldi sono un problema
li troverò
e questa è fatta
il berretto
quelli più somiglianti sono ridicoli
poco più che maschere di carnevale
con quelle ancore di plastica dorata
appese per un filo
appena imbastite
ciondolano e poi
non so se ci andrei in giro
facciamo senza
pantaloni bianchi a zampa
si può fare
non mi resta che sbarcare a Itapoa con un veliero
fare a pugni con un pirata
qualche battuta caustica a un indio
vivere un amore intenso e platonico con una venere nera del luogo
misteriosa e sensuale
salpare di nuovo
verso il mare del nord
e assistere a un finale amaro nell'alba boreale

ma le basette
non mi crescono
e non mi cresceranno
sono senza basette
per dio
c'è un dito di rosa tra i capelli e la barba
che inizia a crescere
non posso più ricorrere al tappo di sughero bruciato
che usava mio padre a carnevale per farmi i baffi da Zorro
farò sganasciare dal ridere tutti i banditi papponi tagliagole che incrocerò lungo la via

aspetto
e aspetto
passo l'indice lì dove dovrebbero esserci dei peli
tutti i santi giorni
niente

se Hugo Pratt potesse disegnarmele eterne
invece di perdere tempo con Giuseppe Bergman

aspetto ancora

Nessun commento:

Posta un commento